golden goose bambino

Per molti atleti, questo speciale design può offrire un’esperienza senza soluzione di continuità e confortevole e non sono le caratteristiche di altre marche che non hanno. Dal momento che il Nike Flyknit Racer ha debuttato nel 2012, queste scarpe sportive sono state considerate una svolta tecnologica. Viene prodotto tramite una speciale macchina per maglieria, che utilizza meno manodopera rispetto alla maggior parte delle altre scarpe sportive, con meno materiale. Ora che la tecnologia è diventata la base per un test tecnologico di produzione più “radicale”, è anche possibile sovvertire l’intero settore dell’abbigliamento sportivo e del tempo libero come mezzo per accelerare l’andamento della globalizzazione. golden goose bambino,A partire dal 2015, Nike ha iniziato a lavorare con Flex, un OEM ad alta tecnologia per Fitbit e Lenovo, sperando di utilizzare più elementi di automazione nella produzione di prodotti ad alta intensità sportiva come scarpe sportive. La fabbrica di Flex nel Messico è diventata una delle più importanti fabbriche di Nike nel mondo, e l’impianto non è solo responsabile della produzione di prodotti, ma anche delle novità di Nike, come il taglio laser e la tecnologia di incollaggio automatico.
Per Nike, un grado di automazione più approfondito significa due grandi attrazione, riducendo ulteriormente i costi, che possono aumentare significativamente i margini di profitto. Ma consente anche all’azienda di rispondere in modo più flessibile e più rapido ai cambiamenti di design di moda, più veloci per fornire un nuovo stile di progettazione. Come l’uso delle scarpe da tennis di Roshe di Flyknit, al prezzo di $ 75 e l’uso delle scarpe sportive di tecnologia Flyknit, il prezzo può essere aumentato a 130 dollari. “Ora stiamo modernizzando l’industria delle calzature, che è una necessità di lungo termine per consumare miliardi di dollari del piano, piuttosto che pochi anni o addirittura decenni di impatto può essere misurata sui risultati”. Lo ha spiegato il funzionario della finanza Chris Collier. Attraverso la collaborazione con Flex, avrà anche un impatto più ampio. Negli ultimi 20 anni, Nike è stato uno dei rappresentanti della missione di produzione esternalizzata alle fabbriche di paesi in via di sviluppo, ma è stato accusato anche di utilizzare il lavoro minorile o l’abuso di manodopera. Ma adesso, molti di questi paesi in via di sviluppo stanno cominciando a preoccuparsi che la tecnologia robotica si priverebbe del loro lavoro. Se Nike sta cercando di ottenere un maggiore grado di automazione, si lascerà in un altro vortice di controversie. Nike ha affermato che le vendite in crescita permettono di mantenere contemporaneamente il numero di dipendenti esistenti, utilizzando più tecnologia di automazione. Nike è attualmente una delle più grandi aziende multinazionali al mondo, solo i prodotti di calzature in 15 paesi hanno assunto più di 493.000 lavoratori per la produzione. E tutti i tipi di prodotto di Nike nel processo produttivo, ha coperto 42 paesi oltre 1,02 milioni di lavoratori. Carnegie Mellon University Tepper School of Business Operations Il professor Sridhar Tayur ha affermato che l’uso di tecnologia di automazione di Nike determinerà l’intero processo di sviluppo del settore.
“A meno che non scegliate l’Africa o altrove, il costo del lavoro in Asia non è più basso quanto prima, e per molto tempo Nike sarà sotto grande pressione per spostare l’impianto a ridurre i costi del lavoro o scegliere Utilizzando più elementi di automazione “, ha detto. L’anno fiscale 2017, vendite di Nike di 34,4 miliardi di dollari USA e che vogliono completare l’obiettivo di 50 miliardi di vendite nel 2020, Nike deve anche continuare gli sforzi. Questo è il CEO del gruppo Mark Parker fissato gli obiettivi nel 2015, anche se l’attività della società sta crescendo, ma deve ancora affrontare dalla Germania la fiera concorrenza della società di Adidas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *